Venezia misteriosa e notturna

Da Campo San Giovanni e Paolo al Ghetto per raccontare le storie di dogi, cavalieri e mercanti con un pizzico di mistero. Basato sul libro di Alberto Toso Fei, Misteri di Venezia.

Si partirà dalla Cavallerizza, dove i veneziani andavano a cavallo e parlerò della chiesa di San Giovanni e Paolo: il Pantheon di Venezia con riferimento ai dogi Tommaso Mocenigo, detto il doge profeta, all’eroe Marcantonio Bragadin spellato vivo dai turchi, al doge Sebastiano Venier, vincitore della battaglia di Lepanto, a Marino Falier, il doge decapitato,  a Enrico Dandolo, il doge cieco e vincitore della IV crociata. Entreremo in corte Bressana. Vedremo la statua di Bartolomeo Colleoni di Andrea del Verrocchio, vi racconterò la storia del mendicante e il levantino, basata su un antico graffito visibile ancora oggi. Vedremo la corte del boia e uno dei luoghi dove si faceva la teriaca, una medicina portentosa in grado di curare tutte le malattie.

Passeremo vicino al luogo dove si trovava il più antico traghetto per Murano e sono state annotate le date di quando si è ghiacciata la laguna. Vedremo una prigione locale detta cason.  Percorreremo la strada dai Santi Apostoli ai Gesuiti e vedremo sia la casa di Marin Falier che Ca’ Zen, dimora di due fratelli che salparono alla volta dell’America molti anni prima di Cristoforo Colombo.

Vedrete l’unico ponte senza balaustre ancora esistente e il palazzo da Lezze con simboli massonici sulla facciata e la Scuola della Misericordia. Potremo anche vedere la Ca’ Mastelli del cammello, il Campo dei Mori con la statua di Rioba, la casa del Tintoretto e la Chiesa della Madonna de l’Orto e infine la zona del Ghetto, dove terminerà il nostro tour.

Durata: minimo 2 ore