Venezia nel Settecento e tra XVIII e XIX secolo

Un periodo particolare per la città: la fine della Repubblica di Venezia tra lusso sfrenato e povertà della maggioranza della popolazione, la perdita dell’indipendenza e quindi l’occupazione dei Francesi e degli Austriaci, di nuovo a turno Francesi e Austriaci, poi la nuova Repubblica del 1848 e infine ancora gli Asburgo fino all’Unità d’Italia.

Partiremo dall’ala Napoleonica in Piazza San Marco, ammireremo il caffè Florian e cammineremo fino al Teatro la Fenice e, tramite la calle del Caffettier, andremo in Campo Manin e in campo Santo Stefano e ritorneremo prima a San Marco, poi in Riva degli Schiavoni, terminando la nostra visita vicino al monumento al Re Vittorio Emanuele II. Volendo questo itinerario può anche iniziare da via Garibaldi, vicino al monumento dedicato all’eroe dei due mondi. In tal caso richiederà più tempo.

Durata: minimo 2 ore.