Venezia per famiglie

I percorsi di visita indicati finora possono essere personalizzati a seconda delle vostre esigenze e in base alla conoscenza che avete della città in modo coinvolgente e appassionato, con un occhio di riguardo verso i piccoli della famiglia oppure per far apprezzare ai ragazzi ipertecnologici il fatto di stare in un luogo speciale come Venezia.

Un esempio di visita potrebbe cominciare da San Marco e continuare in un laboratorio delle maschere e poi in quello dove si fanno i remi per poi visitare un interno a vostra scelta e terminare in gondola oppure in barca. Ma sicuramente dovrete essere voi ad aiutare la vostra guida a farvi felici e desiderosi di tornare, consentendole di capire esattamente le vostre necessità (2 ore, ma anche 1 ora e mezza potrebbero bastare, come prima volta).

Ricordate: si dice che il nome Venezia derivi da veni+etiam, cioè vieni ancora! in latino. Ma è un’etimologia giocosa, la vera origine del nome Venetia deriva dai Veneti, popolo la cui origine sembra incerta: Turchia o Germania? E che il gioco abbia inizio! Tra l’altro: come giocano i bambini veneziani?

Con l’aiuto dei miei nipoti mi piacerebbe approntare un itinerario basato sul gioco Assassin’s Creed, ma non è proprio nelle mie corde e per questo ora non è pronto. Ma restate sintonizzati!